Food Travel Lifestyle

LA MIA TORTA PASQUALINA

LA MIA TORTA PASQUALINA

Perfetta per la gita fuori porta di Pasquetta o da servire nel menu di Pasqua, ecco una torta salata davvero versatile! Non nascondo il mio amore per questo tipo di preparazioni, facili ma di grande effetto, e devo dire che questa rientra tra le mie preferite non solo per questo periodo dell’anno! Ognuno avrà la sua versione, lo so, ma questa è la mia torta Pasqualina, spero vi piaccia!

LA MIA TORTA PASQUALINA

INGREDIENTI

  • 2 rotoli di pasta sfoglia rotonda
  • 1 kg. circa di biete erbette fresche
  • 250 gr. ricotta di capra fresca
  • 3-4 cucchiai formaggio grattugiato
  • 4 uova bio
  • sale, pepe, peroncino, olio evo q.b.
  • 1 cucchiaio sciroppo d’agave
  • semi di papavero
LA MIA TORTA PASQUALINA

PROCEDIMENTO

Per prima cosa, mondate e sciacquate le erbette e mettetele a cuocere in pentola a pressione con 3-4 bicchieri d’acqua per 4 minuti dal fischio (o secondo le indicazioni della vostra pentola). Una volta cotte mettetele in uno scolapasta affinché perdano il più possibile di acqua. Aiutatevi schiacciandole con un cucchiaio tenete da parte. Cuocete anche le uova in acqua fredda per circa 4 minuti dal bollore (cuoceranno ancora in forno), poi toglietele dal fuoco, immergetele in acqua fredda e togliete il guscio lasciandole intere, tenete da parte. Una volta scolate e raffreddate le erbette, tritatele con il coltello e mescolatele con la ricotta di capra (scolata dal siero). Aggiungete il formaggio grattugiato, il sale, il pepe e il peperoncino in polvere. Srotolate la prima sfoglia e rivestite una teglia rotonda di 22 cm. di diametro. Versate all’interno il ripieno, livellandolo. Con un cucchiaio praticate 4 fossette nell’impasto e adagiatevi le uova sode. Srotolate l’altra sfoglia, ritagliate un tondo della stessa misura e ricoprite il ripieno. ripiegate i bordi per sigillare. Con la sfoglia rimasta potete ricavare delle stelline decorative da mettere sulla superficie. Spennellate con un po’ d’olio mescolato con sciroppo d’agave e cospargete di semi di papavero. Infornate a 180°C forno statico per circa 50 minuti o comunque fino a doratura della superficie. Lasciate raffreddare nel forno spento e aperto. La sorpresa si nasconde all’interno, con l’uovo sodo ben visibile nelle fette. Buona Pasqua!!

LA MIA TORTA PASQUALINA

A fine pasto servite un dessert fresco e goloso come i miei barattolini di crema al cioccolato, cocco e lamponi. Se provate le mie ricette usate #popis_life e taggatemi



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *