Food Travel Lifestyle

TORTA DI RISO E MELE

TORTA DI RISO E MELE
TORTA DI RISO E MELE
INGREDIENTI
250 gr. farina di riso bio
150 gr. latte di mandorle al naturale bio
70 gr. olio di semi girasole bio
2 mele grosse (io ho usato le Fuji)
35 gr. sciroppo d’agave bio
2 uova
1 bustina lievito per dolci
1 pizzico di sale
3 cucchiai abbondanti uvetta bio
3 cucchiai pinoli bio
1 cucchiaio estratto di vaniglia bio

PROCEDIMENTO
Per prima cosa mettete in ammollo l’uvetta in acqua tiepida (o rum se vi piace)
In una ciotola pesate e mescolate la farina di riso, il lievito, il pizzico di sale.
In un’altra ciotola più capiente sbattete le uova con lo sciroppo d’agave, aggiungete l’olio, l’estratto di vaniglia e poi il latte di mandorla, mescolando bene.
Versate la farina miscelata sopra il composto di uova e latte e amalgamate bene il tutto: risulterà un composto molto liscio e cremoso.
A questo punto sbucciate velocemente le mele e tagliatele a tocchetti non troppo grossi.
Aggiungete le mele al composto e mescolate, unite l’uvetta strizzata e i pinoli (tenendo da parte mezzo cucchiaio di entrambi).
Mescolate molto bene.
Rovesciate il tutto in uno stampo a cerniera di 20 cm. con il fondo foderato di carta forno.
Sbattete un paio di volte sul fondo per livellare bene e cospargete in superficie l’uvetta e i pinoli tenuti da parte.
Cuocete in forno già caldo a 180° per 40 minuti funzione statica, più altri 5 minuti con funzione ‘solo sotto’.
Controllate comunque sempre con lo stecchino.
Una volta cotta, sfornate e fate intiepidire.
Staccate dal bordo, aiutandovi con uno stecchino, e togliete dallo stampo (togliete anche il fondo, ma lasciate la carta).
Sentirete la base molto umida. Appoggiate la torta già intiepidita, senza teglia ma con la carta, sopra una griglia, perché si raffreddi del tutto e si asciughi l’umidità sul fondo.
Io trovo questa torta bella così, ma potete anche spolverizzarla di zucchero a velo.
 
Ha una consistenza molto particolare, vi piacerà!!

Se provate le mie ricette e le pubblicate usate #popis_life



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *